Raspberry PI, come detto nell’articolo “Un Media Center a basso costo ma con prestazioni interessanti – Raspberry Pi“, è un mini computer a basso costo ma con delle prestazioni veramente interessanti, che permette di realizzare un Media Center con meno di 50€.

In quest’articolo presenteremo, come accennato nell’articolo precedente, i passi fondamentali per la realizzazione di un Media Center con Raspberry PI.

Prima di iniziare però vorrei ringraziare Marco Valenti, colui che ha effettuato la sperimentazione e ha curato i contenuti di quest’articolo. Senza dubbio una persona che conosce bene la piattaforma e che spero possa essere in futuro l’autore articoli interessante come questo che andiamo ora a presentare.

Grazie Marco.

Prima di Iniziare, vorrei soltanto sottolineare che per la realizzazione del Media Center con RaspBerry PI si richiede all’utente che intende realizzare il sistema, competenze minime di informatica e di elettronica, con quest’avvertimento il blog si solleva da eventuali responsabilità.

    Raspberry PI Media Center.

    La realizzazione di un Media Center basato su Raspberry PI e XBMC come vedremo risulterà molto semplice e veloce.

    Come prima cosa incominciamo con elencare ciò che ci serve per realizzare il nostro sistema:

    1. Raspberry PI
    Il mini pc davvero molto piccolo. Raspeberry PI può essere acquistato come ho fatto io dal sito della farnell già segnalato nell’articolo precedente.

    PS.:Raspberry PI è venduto senza case (scatoletta contenitore) e alimentatore che dovranno essere comprati a parte. Li trovate tra gli accessori nella sezione specifica dei venditori autorizzati.

    2. Una SD almeno di 2 Gbyte.
    Consiglio vivamente una SD di classe 10, per non avere delle attese fastidiose durante l’ aggiornamento del database dell xbmc, io ho utilizzato una SanDisk Ultra SDHC 8 GB 30 MB/s Classe 10 … Eccezionale !!

    Oppure, visti i prezzi in continua discesa con meno di 15€ prendete segnaliamo i seguenti link:

    Se proprio volete strafare consiglio una bella 32 GB a 45 MB/S a poco più di 30€ eccola … Sandisk Extreme Scheda di Memoria SDHC, 32GB, Classe 10.

     

    3. Una Tastiera e un Mouse USB per la configurazione

    Serviranno solo per la prima installazione. Se volete utilizzare permanentemente una tastiera e un mouse si consiglia di leggere l’articolo Media Center (XBMC) – Accessori e scelta del Software.

    PS.: è importante dire che Raspberry Pi non riconosce facilmente periferiche Bluetooth, e si consiglia quindi l’utilizzo di periferiche wi-fi a 2,4 Ghz. Noi abbiamo utilizzato senza problemi una Rii Mini i10 (layout ITALIANO) una Mini tastiera wireless con mouse touchpad, molto carina ed ergonomica riutilizzabile anche per altri sistemi (Android, iPhone, Ps3, Xbox 360 ecc.) … Consigliata anche per il prezzo.

    La Rii Mini i10 (Italia) wi-fi è acquistabile anche su eBay ad un buon prezzo dal distributore italiano Rii Tek Italia.

    Rii tek Mini i10 Wi-Fi

    Ps.: Il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di fare attenzione al layout della tastiera. Noi comunque abbiamo segnalato tastiere con layout italiano.

    Non c’è una cosa più scocciante di cercare un carattere tipo (“@”) la chiocciola su di una tastiera con layout diverso.

    4. Un cavo di rete LAN (RJ45)

    Un cavo di rete (detto anche bretella) per la connessione in rete del nostro Media Center.

    PS.: E’ possibile utilizzare una chiavetta WiFi che permette al nostro media center di essere collegato al TV e di leggere i files in rete anche in assenza di una presa di rete vicino al televisore. Noi abbiamo scelto una Tp-Link TL-WN725N 150 Mbps Wireless N Nano USB Adapter … A tal proposito consigliamo la lettura dell’articolo: Configurare il Wi-Fi su Raspbmc – XBMC per Raspberry Pi (Aggiornamento Dic 2013).

    5. Un cavo HDMI

    Per la connessione ad un monitor/televisore, scegliere un cavetto HDMI di buona qualità è fondamentale, sul cavo consiglio di scegliere bene la lunghezza, non utilizzando cavi troppo lunghi se non servono. Inoltre stare attenti ai mini HDMI che sono i nuovi cavetti che non tutti i terminali adottano. Normalmente serve un cavo da un metro HDMI versione 1.4 riporto quà un link ad Amazon con i migliori cavetti oggi in circolazione: I migliori cavetti HDMI oggi disponibili.

    6. NAS (Hard Disk di Rete) – Opzionale.

    Come rispondete alla domanda, dovo sono i tuoi film ? … la risposta giusta è: “Sempre disponibili”. Se utilizzate un PC di rete, che comunque deve restare sempre acceso e accessibile, ma inizia a diventare una scocciatura, all’occorrenza, è possibile utilizzare un HD di rete o NAS (Network Attached Storage). Una possibile soluzione potrebbe essere un Western Digital My Book Live 2TB Personal Cloud Storage, ben 2000 Giga Byte (2TB) per tutti i vostri file Multimediali.

    Oppure consiglio di leggere l’articolo: CLoud Storage: i tuoi dati sempre disponibili con…

    PS.:Come detto l’alimentatore non viene fornito insieme al raspberry pi, lo potete acquistare o come sto facendo io, riutilizzare un alimentatore di un vecchio telefono che avete in casa con lo stesso attacco. Ad esempio può essere utilizzato un alimentatore 5V 1A (il connettore del raspberry e’ un MICRO-USB e non MINI-USB)., quello dell’iphone 3GS per intenderci, ma credo che il migliore sia quello da 5V 2.1A dell’ipad. Comunque il voltaggio deve essere 5V.

    Per comodità io lo acquistato tutto il kit (completo) su Amazon … una sicurezza !!!

    Kit “LIGHT”con Raspberry Pi B 512 MB, alimentatore e contenitore trasparente originale

    E questa è la pagina di Amazon con tutti i prodotti e gli accessori, dove è possibile eventualmente personalizzare il proprio Raspberry Pi.

      Oppure lo abbiamo anche trovato a circa 50€ su eBay da un “Venditore Affidabilità Top” al seguente Link:

      Raspberry Pi Mod B (512MB RAM) completo di case su venduto su Ebay

      PS.:Se utilizzate un alimentatore adattato, fare molta attenzione agli alimentatori cinesi, si consiglia di misurare la tensione con un voltometro (tester) prima di utilizzarli e comunque è consigliabile utilizzare un’alimentatore di qualità.

      Detto ciò, iniziamo la realizzazione del Media Center.

      La prima fase è quella di assemblaggio, che risulterà molto semplice visto. Infatti basterà alloggiare la scheda raspberry PI nel case (scatola). nel nostro caso abbiamo utilizzato un case trasparente.

      Ecco il risultato finale del operazione di allogamento della scheda.

      Il passo successivo consiste nel inserire nell’apposito alloggiamento la scheda SD.

      Quindi collegare cavo di rete, presa TV (HDMI o PAL – connettore giallo), Tastiera USB, Mouse USB e alimentatore secondo lo schema riportato nella seguente figura.

      Ora il gioco è fatto … dobbiamo solo installare XBMC sul nostro Media Center.

        Raspberry PI supporta CEC (Consumer Electronics Control) [Fonte Wikipedia].

        Il CEC è un protocollo che permette la comunicazione dei segnali di controllo e di comando a ogni componente interconnesso. Le caratteristiche del CEC sono opzionali ed è quindi il produttore stesso della periferica a deciderne l’implementazione. Nel caso in cui tutti i componenti dell’HDMI siano connessi tramite CEC, diventa possibile trasferire i comandi a tutti i componenti tramite un unico dispositivo di controllo. I comandi includono l’accensione e spegnimento, l’avvio della riproduzione, l’abilitazione della modalità Standby, la registrazione, e altri.

        • Basato sul protocollo standard AV Link.
        • Utilizzato per le funzioni di controllo a distanza.
        • Bus seriale unidirezionale a un conduttore.
        • Definito nella specifica HDMI 1.0.

        Per intenderci, con Raspberry PI, non serviranno telecomandi aggiuntivi per il vostro Media Center ma, se il TV è HDMI è abilitato al CEC (quasi tutti i TV di ultima generazione lo sono), sarà possibile utilizzare Raspberry PI con il telecomando del vostro TV, eliminando doppi telecomandi dal vostro tavolino del salotto.

        Un’altra possibilità per “comandare” XBMC su Raspberry Pi è utilizzare uno smartphone consiglio la lettura dell’articolo  Controllare il nostro Media Center (XBMC) con telefonino Android.

        Mentre per la scelta di un TV, consiglio la lettura di LED, Plasma o LCD, cosa Scegliere per il nostro Media Center. 

        PS. Molto importante, almeno per me, è la pulizia dello schermo LCD/Plasma o LED per il nostro Raspberry, io ho provato questo prodotto che è un gel di pulizia per schermi LCD/Plasma incluso panno di pulizia, comprato su Amazon che lo offre ad un prezzo buonissimo completo di panno antistatico. In alternativa vendono altri prodotti sempre su Amazon un pò più economici.

        Installazione XBMC

        L’installazione di XBMC può essere effettuata da PC o Mac con lettore di SD per preparare la scheda all’installazione. Nei prossimi articoli vedremo:

        Come “Installare da PC Windows XBMC su Raspberry PI“.

        Come “Installare da Mac OS XBMC su Raspberry PI“.